Un libro all’improvviso

Posted on Mar 30, 2015


Il primo passo per iniziare ad organizzare un viaggio è sicuramente documentarsi sul luogo in cui si intende andare. Che si stia andando a visitare la città vicina o si stia partendo per andare dall’altra parte del mondo, è importante sapere cosa c’è da vedere e da fare, cosa può venire incontro alle nostre esigenze e ai nostri interessi. Questo permette di crearsi delle linee guida, una sorta di lista di possibilità che ci eviteranno di partire alla cieca.

Titolo: Tokyo - Cartoville Editore: Touring Club Italiano Prezzo: 8€

Titolo: Tokyo – Cartoville
Editore: Touring Club Italiano
Prezzo: 8€

Ovviamente queste linee guida non sono vincolanti, servono solo ad evitare i tempi morti e a risparmiarci la classica affermazione che il caro amico al nostro ritorno inevitabilmente ci farà: “Ma come, sei stato in quella città e non hai fatto quella cosa importantissima? E che ci sei andato a fare?”. Qualora durante il viaggio si presenti un’occasione imprevista ma irrinunciabile, non la si può di certo scartare solo perché “non è nel programma”.

Nel caso di un viaggio in Giappone, il territorio è così ampio e così variegato che bisogna avere le idee abbastanza chiare su cosa si vuole vedere e dove si vuole andare, soprattutto visto il grosso ostacolo linguistico e culturale che ci separa, quindi bisogna dedicare diverso tempo a leggere guide, blog, siti di informazioni turistiche e magari scambiare due chiacchiere con persone che il viaggio l’hanno già affrontato e che quindi potranno darvi consigli utilissimi. Non sottovalutate risorse come Pinterest o Flickr, piattaforme sulle quali sono presenti migliaia di immagini che potranno aiutarvi a individuare località suggestive che potreste voler includere nel vostro itinerario. Tenete presente comunque che una volta lì, i giapponesi sono estremamente cortesi con i turisti e cercheranno di aiutarvi in tutti i modi, anche contro la vostra volontà (non sto scherzando).

In proposito mi vengono in mente un paio di aneddoti che ci sono capitati durante il nostro primo viaggio nel 2008: Un giorno stavamo cercando di raggiungere un negozio, ma una volta scesi alla stazione ferroviaria non riuscivamo a trovare la strada giusta da seguire. Dopo poco ci si avvicina un poliziotto per cercare di aiutarci, non riusciamo a fargli capire esattamente dove dovevamo andare, ma intuisce (correttamente) che il posto è vicino all’ufficio postale di zona, allora inizia a spiegarci la strada… in giapponese (trovare qualcuno che parli inglese in Giappone è quasi impossibile). Dopo pochi minuti si rende conto di stare parlando al vuoto, quindi decide di lasciare la sua postazione e farci strada fino a destinazione.

Un altro evento simile ci è capitato a Kyoto: eravamo appena arrivati e stavamo andando verso l’albergo trascinandoci dietro le valige. Ad un certo punto abbiamo fatto il classico errore di sbagliare una traversa girando a destra anziché a sinistra. Quando ci accorgemmo dell’errore ci eravamo completamente persi. Per la prima volta fummo noi a chiedere informazioni ai passanti indicando su una mappa la nostra destinazione. Curiosamente, nonostante la mappa riportasse i nomi giapponesi delle vie, nessuno sembrava in grado di leggerle, scoprimmo poi che il giapponese medio non ha molta familiarità con i caratteri occidentali e pertanto è sempre bene portarsi una seconda cartina con gli indirizzi scritti in kanji. In breve tempo intorno a noi si era formato un gruppetto nutrito di gente che sembravano avere come unico scopo nella vita quello di aiutarci, ma con scarso successo. Ad un certo punto dal negozio accanto a noi esce un tizio che si avvicina, guarda la cartina, ci sorride, dice qualcosa al nostro gruppo di aiuto e se ne va, in pochi istanti si allontanano tutti e noi sentiamo il rumore di una saracinesca che si abbassa. Il tizio era andato a chiudere il suo negozio per accompagnarci personalmente in albergo con la macchina. Se non è dedizione questa…

Titolo: Il Giappone a colpo d'occhio Editore: Kappa Edizioni Prezzo: 16€

Titolo: Il Giappone a colpo d’occhio
Editore: Kappa Edizioni
Prezzo: 16€

Tornando in tema, l’altro giorno mi sono messo a frugare nella libreria per recuperare le mie vecchie guide che; magari non saranno aggiornatissime, ma sono comunque un ottimo punto di partenza. Alla fine mi capita tra le mani un libro che non ricordavo nemmeno di aver comprato. Lo avevo preso poco prima di partire per il viaggio del 2010 ma che non ebbi il tempo di leggere e finì nel dimenticatoio. Il libro in questione si intitola “Il Giappone a colpo d’occhio” ed è edito in Italia dalla Kappa Edizioni.

Nonostante il sottotitolo reciti “Guida per viaggiatori curiosi”, non si tratta di una guida turistica, non nel senso comune del termine per lo meno, bensì di una guida introduttiva alla cultura giapponese e alla vita di tutti i giorni nel paese del Sol Levante. Il libro spazia tra gli argomenti più vari, dal teatro kabuki a come si prepara il tenpura, dalle tecniche di coltivazione dei bonsai alle fiabe e canzoni popolari, da come si compone un haiku a come si acquistano i biglietti del treno dalle emettitrici automatiche, da come si indossa un kimono o uno yukata a quali sono le cose che non andrebbero mai fatte a tavola con le bacchette (e se ve lo steste chiedendo, infilzare il cibo con le bacchette è una di quelle).

Il testo è molto scorrevole, spiega tutto con semplicità come se stesse parlando ad un bambino ed è presente a fronte la traduzione in giapponese. Tutti gli argomenti sono illustrati e ricchi di didascalie e coprono argomenti interessanti come le festività tradizionali e le leggende ad esse associate. È presente anche una sezione in cui vengono descritti alcuni itinerari turistici in città come Tokyo, Kyoto e Nara. Insomma, nel complesso è un’ottima guida che andrebbe letta da chiunque sia interessato ai vari aspetti del Giappone e che sicuramente risponderà a molte curiosità e vi aiuterà a capire molte cose di una cultura così distante dalla nostra.

Un libro unico nel suo genere...

Un libro unico nel suo genere…

Pin It on Pinterest