Posts Tagged "Itinerario"


Terza Tappa – Takayama

Terza Tappa – Takayama


Posted on Giu 8, 2015

La terza tappa è particolarmente importante, perché è quella che ci ha spinto a scegliere un periodo preciso per la partenza e, in congiunzione con l’ultima tappa, ci ha portato a fissare una data di partenza precisa, ma andiamo con ordine. Onestamente non avevo la più pallida idea dell’esistenza di Takayama nonostante questa sia, come ho scoperto in seguito, una meta turistica particolarmente ambita, tanto da essere soprannominata la piccola Kyoto. All’organizzazione di questa tappa ci sono arrivato per gradi partendo dalla lettura di un paio di guide.

Read More
Prima Tappa – Tokyo

Prima Tappa – Tokyo


Posted on Mag 25, 2015

Nelle ultime settimane ci siamo concentrati sulla scelta degli alberghi e sull’organizzazione delle giornate. Ovviamente come prima cosa abbiamo deciso il periodo del viaggio e alla fine abbiamo optato per l’autunno essendo uno dei periodi maggiormente scenografici subito dopo la primavera (periodo che abbiamo avuto già modo di apprezzare durante il nostro secondo viaggio). In quei mesi la temperatura è ancora mite, ma gli aceri si tingono di rosso rendendo i paesaggi incantevoli e, detto sinceramente, preferisco come colore il rosso degli aceri al rosa pallido dei ciliegi. Inoltre l’autunno è un periodo ricco di festività molto pittoresche e che si concentrano principalmente nel mese di ottobre, quindi è proprio quello il mese in cui soggiorneremo in Giappone.

Read More
Non è una meta (troppo) costosa

Non è una meta (troppo) costosa


Posted on Apr 20, 2015

Vorrei inaugurare la nuova rubrica di approfondimento “Cosa ho imparato sul Giappone” sfatando un mito! Ebbene sì, il Giappone non è affatto un luogo costoso (non troppo almeno). In realtà la cosa più spaventosa dell’andare verso il lontano paese del sol levante è che, appunto, è molto lontano. Il costo del volo sembra esorbitante ed è facile pensare che con la sola cifra necessaria per arrivare in Giappone ci si possa pagare un’intera vacanza presso un’altra meta più vicina. Questo in parte è vero, ma è sufficiente accettare di fare uno scalo e controllare spesso le offerte (soprattutto a partire da 4 o 5 mesi prima di partire) per riuscire ad acquistare un volo di andata e ritorno intorno ai 400 euro.

Read More
Costruzione di un itinerario

Costruzione di un itinerario


Posted on Apr 6, 2015

Dopo un’approfondita fase di documentazione è ora di mettere nero su bianco tutto ciò che vogliamo vedere. Buona parte delle cose che avremmo incluso le sapevamo già, perché erano quelle che avevamo “decurtato” dal viaggio del 2010, altre le abbiamo scoperte in fase di documentazione, infine mi ero fissato con l’idea di andare fino ad Okinawa; non so, sarà per colpa di Karate Kid, ma non riesco a non sentire le proteste del maestro Miyagi che mi dice “Vero Giappone ancora dentro di te Marco-san” e quindi si va ad Okinawa a dare la cera e togliere la cera, no, cioè, a goderci un po’ di mare e alcune meraviglie naturali come le grotte Gyokusendo.

Read More
La sacralità dell’itinerario

La sacralità dell’itinerario


Posted on Mar 23, 2015

Quando inizi ad organizzare un viaggio, devi innanzitutto sederti a tavolino e porti alcune domande: Cosa ti interessa davvero vedere? Entro quanto vorresti partire? Ma soprattutto, quanto sei disposto a spendere?

Queste domande sono strettamente legate tra di loro e per pianificare un itinerario senza lasciare nulla al caso è bene trovare un equilibrio stabile tra le rispettive risposte. Quando si immagina un viaggio si vorrebbe fare tutto, vedere tutto, assaggiare tutto, insomma, si vorrebbe tornare a casa con una valigia piena e stracolma di ricordi perfetti; il problema è che per inseguire questo sogno si dovrebbe disporre di soldi e tempo illimitati. Di solito una persona che si approccia all’organizzazione di un viaggio in una terra così lontana come il Giappone, vorrebbe fare più esperienze possibili, conscio del fatto che un secondo viaggio potrebbe essere di difficile attuazione. È però vero che ogni attività ha un costo, e più attività si decide di fare più il prezzo del viaggio diventa oneroso.

Read More

Pin It on Pinterest